QUALCOSA SI MUOVE INTORNO ALLA PERA PENNATA

 

La pera “pennata”, col suo sapore pastoso e dolce, è uno dei più promettenti prodotti tipici dell’agricoltura di Agerola. Essa è inserita nella Banca dati delle produzioni agroalimentari tradizionali del Ministero dell’Agricoltura ed è ritenuta uno tra i migliori ecotipi campani. Proviene da una pianta molto vigorosa che vive per molti decenni e, se non controllata con potature, si accresce sino ad una decina di metri di altezza. I frutti sono delle pere di media taglia, di forma tondeggiante (più simili alle mele che alle altre pere) e colore verde che vira al verde-giallastro a maturazione (agosto-settembre). Ogni volta che è stata fatta assaggiare al pubblico ed agli esperti di fiere e saloni, ha riscosso sempre un grande successo. Eppure sono ancora pochi coloro che hanno deciso di riprenderne la coltivazione, dopo decenni di abbandono. Se si riuscirà a farle assegnare un marchio IGP (cosa che essa si merita e alla quale spero bene che qualcuno stia lavorando!) sarà più facile promuoverne la  commercializzazione e spuntare prezzi che compensino i maggiori oneri che la sua coltivazione su pendii terrazzati comporta.

Un modo per incrementare i ricavi è poi quello di vendere non solo il frutto in se, ma anche l’ottima marmellata che se ne ottiene.

Su questa strada si è avviata la ditta “I Prodotti di Sorrento” che vende la “confettura extra di pera pennata”.

E’ una iniziativa davvero encomiabile cui voglio fare tantissimi auguri di successo.

 

Informazioni su aldocinque

aldocinque@hotmail.it
Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...