Antiche famiglie agerolesi: i Cuomo

Tra i cognomi maggiormente diffusi ad Agerola vi è quello dei Cuomo. Esso è particolarmente frequente in quel casale di Bomerano che fu, probabilmente, la zona dove si insediarono, ed ebbero terre e case, i primi esponenti della famiglia. Forse, addirittura il luogo ove nacque quel cognome.

A supporto di questa tesi, segnalo che lo storico Matteo Camera riteneva che la famiglia fosse nata ad Agerola o a Gragnano (vedi pagina  662 delle Memorie storico-diplomatiche dell’antica Città e Ducato di Amalfi, 1881).

Lo stesso Camera, inserisce i Cuomo tra le famiglie più antiche di Agerola, ma senza riportare, né citare, documenti che possano aiutarci a precisare meglio quella antichità.

Io stesso non sono ancora in grado di citare molti documenti sugli antichi esponenti agerolesi della stirpe in questione. Appare però certo che non più tardi della fine del Seicento, alcune famiglie Cuomo di Agerola avevano raggiunto un riguardevole livello di agiatezza e prestigio; tanto da esprimere alcuni Notai che esercitarono in paese e dei quali si conservano alcune “carte” (atti notarili) nell’Archivio di Stato di Napoli (Sezione Notai della Provincia). Si tratta di:

 

Cuomo Domenico (con atti datanti dal 1687 al 1737)

Cuomo Felice (con atti datanti dal 1713 al 1731)

Cuomo Biagio (con atti datanti dal  1732 al 1752)

Compiendo un salto all’indietro di alcuni secoli, ed attingendo al Codice Perris (Vol. 3, pag.1037-1049), segnalo il documento CCCCXCIX dell’anno 1340 nel quale compare l’agerolese Lorenzo Como.

 

Era un esponente della stessa stirpe? Matteo Camera riteneva di si, tant’è che nella sopracitata sua pagina scrive “Cuomo o Como”. D’altra parte –osservo io- il passaggio dalla “o” al dittongo “uo” (ossia da Como a Cuomo) è fenomeno molro comune nella lingua napoletana  (vedi i casi cotto>cuotto,  fosso>fuosso, morto>muorto e Rocco>Ruocco).

Di analogo avviso pare fosse Carlo Padiglione, autore dell’opera  “Memorie storiche artistiche di S. Maria delle Grazie Maggiore a Capo Napoli con cenni biografici di alcuni illustri che vi furono sepolti”(Napoli  1855) nella quale egli descrive la cappella posseduta dai Como in quella chiesa napoletana (vedi oltre). Quando cita per la prima volta il cognome Como, l’Autore vi mette una nota per aggiungere quanto segue:

“Avremmo forse dovuto dir Cuomo, ma poichè l’arme (lo stemma) appartiene ai Como dei Duchi di Casalnuovo, dicemmo Como; comunque dal nostro amico Cavalier Luigi Como di Casalnuovo ci sia stato assicurato non essere nell’ albero genealogico di sua famiglia nè Agnello nè Benedetto. Tal differenza d’intendere, a nostro modo di vedere, non reca alcun danno a coloro che un di, forse, vorranno riacquistare il diritto pertinente alla propria famiglia; poichè, trattandosi di tempo recente, è agevol cosa dimostrarne la proprietà. Non vogliamo però passar sotto silenzio che il Lumaga tra le famiglie che vivevano nobilmente in Napoli (nell’anno 1726) ne segnava una dei Cuomo del Canonico[1], che con tutta probabilità può esser quella cui apparteneva la cappella, e che parlandoci poi dei nobili fuori seggio usava e Como e Cuomo”.

Riguardo alla cappella (che è quarta di destra), ricordo che essa è adiacente a quella di un’altra antica e nobile famiglia di origine agerolese: i Sarriano, o de Sarriano, duchi di Casalduni (vedi altro articolo in questo blog); una semplice coincidenza?

Trattasi della cappella dei Lauro-Como, dedicata a S. Andrea e originariamente dei Sanseverino. Nel 1700 l’acquistò Agnello Como[2], che aveva sposato tale Paola Lauro. Di conseguenza “nella cappella vi è uno stemma bipartito: a sinistra vi è  l’arme dei Como, nel destro quella dei Lauro. I primi usano una mezza luna con la punta in su, avente due stelle al di sopra ed una al di sotto. I secondi un albero d’alloro sostenuto da due leoni rampanti, uno per ciascun lato”.  Di parte mia aggiungo che la chiesa di S. Maria delle Grazie a Caponapoli (peraltro ricchissima di opere d’arte) è da decenni chiusa, in attesa di restauri che vergognosamente tardano a partire). Ma chi volesse vedere lo stemma dei Como può trovarlo scolpito anche sulla facciata del quattrocentesco Palazzo Como, sede del Museo Filangieri, in Via Duomo a Napoli (vedi foto). E meno male che sta sulla facciata, perché anche questo importante struttura museale napoletana è da molti anni chiusa!

In tema di cappelle che furono patronato dei Cuomo, ricordo che una antica guida alle chiese napoletane, di cui ora mi sfugge titolo e autore, si segnala che dei Cuomo ne avevano una anche nella chiesa di S. Severino del Monastero; e quella guida aggiungeva anche che detta cappella conteneva tele regalate da un non precisato Pontefice.

Rimandando a futuri aggiornamenti per altri dati storici sulla famiglia, aggiungo solo Angelo Como, possessore di un’ampia proprietà alla periferia di Afragola, nel 1484 fu il fondatore di Casalnuovo. Infatti risulta che egli chiese ed ottenne dal re Ferrante d’Aragona dei privilegi  a favore di quelli che accettassero di trasferirsi in quel nascente borgo, che poi sarebbero stati vassalli  suoi e dei discendenti (Duchi di Casalnuovo).

Circa l’etimologia di Como non ho ancora trovato alcuna connessione attendibile. Potrebbe legarsi all’omonima città lombarda, ad indicare una provenienza del capostipite. Ma non escluderei un legame genetico con comes nel senso di “comandante di ciurma”. Tale spiegazione ben si concilierebbe con una origine nostrana del cognome ai tempi della “Repubblica marinara” di Amalfi; tempi e luoghi in cui i naviganti furono .ebbero un ruolo essenziale (vedi anche il cognomi amalfitani Comite e Comiteurso, nonché l’agerolese Naclerio, ossia Nocchiero), ma anche tempi di forti legami politici e commerciali con Bisanzio, cui potrebbe alludere (come di solito in araldica) la mezzaluna che compare sullo stemma dei Como.

 Un aggiornamento in merito può leggersi in questo mio altro post.

palazzo_como

Vista del palazzo da Via Duomo


[1] Credo che si tratti del ramo napoletano che discese da quel Francesco Saverio Cuomo che fu eletto Canonico della Cattedrale (ossia Duomo) di Napoli nel 1690 (Giuseppe Sparano Memorie istoriche per illustrare gli atti della S. Napoletana, 1768. Pag. 192). Si veda anche la nota 1.

[2] A pagina  77 di Documenti per la storia: le arti e le industrie delle provincie napoletane (Tipografia dell’Accademia Reale delle Scienze, Napoli, 1888), Gaetano Angerio Guglielmo Filangieri dà maggiori dettagli in proposito: “Intorno al 1701 avendo i fratelli Cuomo, discendenti dei Lauro (credo voglia dire “imparentati ai Lauro”; vedi matrimonio tra Agnello Como figlio di Benedetto e Paola Lauro;  n.d.r.), ceduto il loro altare della crociera, ottennero invece questa quarta cappella di cui parliamo (originariamente dedicata a S. Anna n.d.r.) e vi trasportarono l’altare di marmo, la tavola di S. Andrea del Sabatino e il sepolcro di Monsignor Lauro, vescovo di Stabia”. L’Autore precisa anche che un anno dopo (1702) il canonico D. Francesco Saverio Como fece restaurare la cappella e costruire la mensa dell’altare.

 

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Storia locale. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Antiche famiglie agerolesi: i Cuomo

  1. Antonino Cuomo - ha detto:

    io. Antonino Cuomo sono l’ultimo marchese di San Sovino-Cuomo ,Coppola e dei conti di Val verde, l’unico rimasto della famiglia dei Cuomo ( ambasciatori di Malta) rimasto a Gragnano, come maresciallo di polizia in servizio

    • gae76 ha detto:

      Gentile Antonino Cuomo, mi piacerebbe contattarti in merito al tuo titolo marchionale. Ti lascio la mia e-mail personale (black.soul@187.it) e ti ringrazio fin da subito.
      Dott. Gaetano Cuomo da Caserta.

    • Francesco ha detto:

      Il Forum è senza dubbio interessante per chi è appassionato di notizie delle famiglie nobiliari.Ho letto che l’illustrissima e nobilissima famiglia Berlingieri precisa che il titolo di Duchi di Casalnuovo sia stato acquisito maritali nominae da D. Federico Patrizio di Crotone avendo questi sposato D.Laura Como figlia di D.Giovanni Vincenzo Como.Così propongo di aggiungere un’altra tessera al mosaico di per sè già interessante e ricco di apprezzabilissime considerazioni. Tra i rami della famiglia Cuomo sin qui considerati sembrerebbe mancare quello di Oreste Cuomo poco conosciuto perchè deceduto a Buenos Aires nella seconda metà degli anni settanta ed a cui altra famiglia gentilizia concesse l’onore di aggiungere all’arme della famiglia Cuomo il motto :”DISCE DURA PATI” con obbligo per i discendenti di non più fregiarsene tale diritto aversi a
      considerare estinto con la di lui morte.Altre interessantissime precisazioni saranno
      certamente ad aggiungersi a quest’ultima.

  2. giovanni ha detto:

    io vorrei sapere gentilmente lo stemma della famglia Cuomo…

    • aldocinque ha detto:

      Caro lettore,
      Qualche notizia sullo stemma dei Como/ Cuomo può trovarla sempre sul mio blog nell’articolo “Antiche famiglie agerolesi: i Cuomo” . Ma può anche cercare con Google uno dei tanti siti dedicati ai cognomi e/o all’araldica.
      Cari saluti.

  3. Claudiotedeschi;-) ha detto:

    Signore e Signori,

    mi rivolgo alla mia richiesta di aiuto per voi. Il mio nome è Claudio Felice Armando Cuomo, e vivo in Germania nel Nagold in Baden Württemberg. Sono molto interessato a nome della mia famiglia e l’origine della mia famiglia in Italia. Perché mio nonno nel 1943 arrivò come prigioniero di guerra in Germania e vivo qui nella terza generazione, io purtroppo la stretta relazione alla casa di mio nonno che manca. Purtroppo, parlo quasi nessun italiano – Chiedo indulgenza per i molti errori di ortografia! Io, mi sento molto legato a Napoli, questa meravigliosa città e la zona circostante rimane parte delle mie radici ……
    ” Sono interessato a perseguire il vostro articolo su, Cuomo Agerola – anche se non capivo tutto, ma ho potuto seguire le vostre tesi emozionanti ….

    Ora la mia domanda: potrebbe davvero una connessione con la mia famiglia e le famiglie a Agerola o della famiglia,” Como dare Duchi di Casal Nuovo? Mio nonno, Felice e suo padre Domenico, sono nati a Frattamaggiore / Frattaminore —- Quindi, a pochi chilometri da Casal Nuovo … e solo a pochi chilometri dal centro di Napoli ……. Il nome Cuomo viene così spesso che nessun rapporto è probabile?

    Per le risposte già vi ringrazio molto in anticipo!

    Saluti dalla Germania

    Claudio Cuomo………………

    • aldocinque ha detto:

      Caro Claudio,
      innanzitutto grazie di avere apprezzato il mio articolo,
      circa la tua domanda ti dico che, in base ai dati che ho, è certamente possibile che i tuoi antenati di Frattaminore/ Frattamaggiore discendano da quei Como (antica forma dello stesso cognome) che ebbero un ramo nobile nei Duchi di Casal Nuovo. Prima ancora del Quattrocento, erano ad Agerola dove credo che sia nato il cognome Como/Cuomo.
      Per avere totale sicurezza di tutto ciò occorrerebbe una lunga ricerca presso gli archivi storici di Napoli.
      P.S. il tuo italiano è molto buono, complimenti!
      Saluti, Aldo

      • Claudiotedeschi;-) ha detto:

        Caro Aldo,

        Molte, molte grazie per l’Italia e per la vostra gentile risposta!
        Per me, è difficile ottenere da qui alla informazione continua a portarmi nella mia ricerca e di ricerca ….. Sento la vita di più di italiano, sono orgoglioso della cultura e l’atteggiamento verso la vita dei napoletani, ho attraverso la mia famiglia è ancora in me e io sono orgoglioso del temperamento italiano è ancora abbastanza in me!

        Potete darmi un consiglio su chi posso rivolgermi a Napoli per indagare ulteriormente per cui i miei antenati provengono? Un ufficio, la chiesa?

        Sarebbe molto amichevole anche per avere qualche informazione qui …..

        In questo modo, ancora una volta i miei migliori ringraziamenti e auguri da Germania meridionale!

        Claudio

      • Claudiotedeschi;-) ha detto:

        Caro Aldo,

        Molte, molte grazie per l’Italia e per la vostra gentile risposta!
        Per me, è difficile ottenere da qui alla informazione continua a portarmi nella mia ricerca e di ricerca ….. Sento la vita di più di italiano, sono orgoglioso della cultura e l’atteggiamento verso la vita dei napoletani, ho attraverso la mia famiglia è ancora in me e io sono orgoglioso del temperamento italiano è ancora abbastanza in me!

        Potete darmi un consiglio su chi posso rivolgermi a Napoli per indagare ulteriormente per cui i miei antenati provengono? Un ufficio, la chiesa?

        Sarebbe molto amichevole anche per avere qualche informazione qui …..

        In questo modo, ancora una volta i miei migliori ringraziamenti e auguri da Germania meridionale!

        Claudio

      • Claudiotedeschi;-) ha detto:

        Caro Aldo,

        la storia del nome Cuomo e la mia famiglia ha continuato ad essere me impiegato e ora ho tracciato i miei antenati con l’aiuto di un ricercatore italiano fino all’anno 1810 o 1758 …….

        E ‘interessante notare che tutti i miei antenati maschili nel continuo scambio Domenico Felice caldo e la generazione successiva – i nipoti sempre lo stesso, come il nonno.
        Nel suo articolo un Domenico e Felice Cuomo chiamato … non vi è più informazioni su questi signori?

        A proposito della famiglia nobile di quel nome che ho ricevuto oggi da un noto autore napoletano di diversi libri sulla storia della famiglia di cresta e di Napoli le seguenti informazioni:

        ……….
        Egregio Sig. Claudio Como,
        nel 1889 la famiglia Como era rappresentata dai nobili:
        Augusto Como;
        Luigi Como che per figli avevano Alfredo, Francesco e Troiano Como;
        Marco Augusto Como che per figli ebbe Arturo, Gennaro e Augusto;
        Cugini di detto Marco Augusto Cuomo: Francesco, Filippo ed Algemiro.
        Da un libro di Carlo Padiglione.
        Saluti
        ……………………………..
        —————–
        Ho pensato che forse siete interessati a queste informazioni ….

        Se mi puoi dare maggiori informazioni sul Agerola Cuomo di vista vorrei ringraziarvi!

        Gradirei una risposta al seguente indirizzo tramite e-mail:
        Claudio.cuomo @ gmx.de

        Grazie e buona fortuna per l’Italia

        Claudio Cuomo

      • aldocinque ha detto:

        Caro Cuomo,
        per i più remoti antenati certi cui sei riuscito finora a risalire, potresti darmi cognome, nome data e luogo di nascita e/o di residenza?
        Con questi dati in mano potrei cercare nel catasto di inizio ‘800 di Agerola nonché in quello di metà ‘700.
        Saluti carissimi, Aldo

  4. Claudiotedeschi;-) ha detto:

    Caro Aaldo,

    Ho informazioni sui miei antenati a Napoli per ca 1800 …. comunque, provengono tutti da Frattaminore …… ma quello che colpisce – in tutte le generazioni, il nome Felice e Domenico ripetuti di padre in gros nipote .. – Fino a quando la mia linea mi mandano una e-mail a claudio.cuomo @ gmx.de, vi invierò tutti i certificati di matrimonio e anche la visualizzazione nascite in comune …..

    Sarei eternamente grato per il vostro aiuto continuo!

    Grazie, grazie!
    Claudio Felice Armando Cuomo

  5. Claudiotedeschi;-) ha detto:

    Nel frattempo, ho più informazioni sui miei antenati!

    Qualcuno mi può aiutare attraverso la Diocesi di Aversa ulteriori informazioni per arrivare?
    Saluti dalla Germania

    Claudio Felice Armando Cuomo

    Discendenti di Domenico Cuomo
    Per il 5 ° generazione.
    Domenico Cuomo, nato circa 1758
    Sposato con Rosa Grassia
    … I loro figli:
    Felice, nato circa 1783
    Sposato con Babbo Liguori
    … I loro figli:
    Domenico Pasquale Raffaele, nato il 2 novembre 1810 Frattaminore -NA-.
    Sposato il 1 Marzo 1840 Frattaminore -NA-, con Maria Rosa Colomba Capuano
    … I loro figli:
    Felice è nato il 25 settembre 1845 Frattaminore -NA-.
    Sposato il 14 Novembre 1875 Frattaminore -NA-, con Teresa Gaudino
    … I loro figli:
    Domenico è nato il 19 novembre 1882 Frattaminore -NA-.
    Sposato il 14 Febbraio 1912 Frattaminore -NA-, con Anna Russo
    … I loro figli:
    Felice è nato il 17 agosto 1920 Frattaminore -NA-.

  6. Pingback: Confermato: i Cuomo erano Como ed il loro “casale familiare” (a li Comi) era a Bomerano | da Jerula ad Agerola

  7. Claudiotedeschi;-) ha detto:

    Caro Aldo,

    Ho nuove informazioni sui miei antenati!
    Due dei miei bisnonni sono nati a Gragnano.

    si tratta di
    Rosario Cuomo
    Sposato
    Con Lucia Nastri
    Rosa Grassia
    Nata 1746/01/30
    (Doc. 008)
    Morta 1796/07/22
    (Doc. 010)
    Sposato
    contro
    Domenico Cuomo,
    nato 1732 circa
    Morto 1802/07/11
    (Doc. 009)
    Sposato con Rosa Grassia

    Possono con la mia altra me, forse in cerca di un po ‘di aiuto?

    Saluti dalla Germania

    Claudio Cuomo

  8. Claudiotedeschi;-) ha detto:

    Post scriptum

    Entrambi sono probabilmente spostati a dopo il 1730 da Gragnano dopo Frattapiccola ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...