Conferenza del 15 settembre 2012 su I BRANCATI DI AGEROLA NEL SEICENTO. Da setaioli di provincia a dominatori del gran commercio in Napoli

 

Con la conferenza che terrò sabato 15 c.m. (con inizio alle ore 18:30) presso “Casa della Corte” avrò il picere di raccontare ai concittadini agerolesi, e a chi altro vorrà intervenire, i principali esiti di una ricerca storica da me condotta (su fonti bibliografiche, in archivi e sul campo) nel corso degli ultimi due anni.

Scopo iniziale di tale mia ricerca era quello di appurare in modo certo e documentato se vi fossero dei fondamenti di verità alla base di quella leggenda locale che imparenta ai Brancati di Agerola il famoso e dotto Cardinale Lorenzo Brancati (1612 –1693), notoriamente nativo di Lauria.

Mentre andavo scoprendo che un fondo di verità c’era davvero (una parentela adottiva chiesta ed ottenuta da Domenico Brancati figlio di Andrea e nipote di quel Bartolomeo di cui abbiamo la lapide tombale nella cappella gentilizia di S. Anna), scoprivo con stupore che sia quel Domenico che ancor di più suo padre erano stati dei personaggi di grande potenza e  notorietà nella Napoli di medio-tardo Seicento.

Notorietà e potenza di cui non posso qui anticipare le ragioni, per non rovinare il gusto della scoperta a chi verrà alla conferenza. E di scoperta (o ri-scoperta) si tratterà, visto che il loro avere origini agerolesi è stato del tutto dimenticato, sia dagli storici che se ne sono occupati (tra cui il grande Giuseppe Galasso), sia –strano a dirsi-  dagli stessi Brancati moderni.

Nel corso della conferenza presenterò anche il mio libretto dal titolo “I parenti agerolesi del cardinale Lorenzo Brancati”  che racconta e documenta in maniera più esaustiva ciò che potrò illustrare solo in sintesi nella serata di Sabato 15 a Casa della Corte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Conferenza del 15 settembre 2012 su I BRANCATI DI AGEROLA NEL SEICENTO. Da setaioli di provincia a dominatori del gran commercio in Napoli

  1. Pingback: Quando Agerola era terra di setaioli, vaticali e calzolai. Le occupazioni degli Agerolesi che emergono dal catasto di metà Settecento. | da Jerula ad Agerola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...