Toponimi in uso ad Agerola a metà Settecento

festival-sui-sentieri-degli-dei-2014-programmaCome probabilmente saprete, quest’anno il programma del Festival estivo di Agerola (www.agerolaonline.com) affianca ai tanti spettacoli di musica, teatro e comicità, anche quattro passeggiate guidate –uno per ognuno dei casali storici che formano il paese-  che prendono spunto dai nomi dei luoghi (toponimi) per ricordare fatti, famiglie, personaggi, attività produttive e caratteristiche del paesaggio che a quei toponimi diedero origine.

Sia che si tratti di ben noti nomi di strade e piazze, che di  denominazioni a rischio di oblio di  poderi, boschi, colline e valli, sapere quando e perché nacquero è un modo simpatico e istruttivo di familiarizzare col territorio e la sua storia. Ma, come si è visto durante il primo dei 4 eventi (svolto domenica scorsa a Bomerano, sotto la guida di Franco Cuomo), sono ancora più intriganti i toponimi che oggi suonano incomprensibili e dei quali non è facile, quindi, dare una spiegazione certa. Sono questi a incuriosire di più e a far nascere appassionati scambi di dati di raffronto e lanci di ipotesi etimologiche; magari non tutte ben ponderate e difendibili, ma comunque segni di encomiabile curiosità linguistica e storica.

 

A beneficio di chi volesse ….prepararsi alle prossime passeggiate toponomastiche agerolesi (il 3, il  10 e il 24 agosto, rispettivamente a Pianillo, Campora e San Lazzaro), riporto qui di seguito l’elenco alfabetico dei toponimi  di Agerola che si trovano nominati (per indicare la posizione dei vari beni immobili censiti) nel cosiddetto Catasto Onciario di metà Stettecento, i cui originali si trovano presso l’Archivio di Stato di Napoli. I numeri che talora seguono un toponimo indicano quante volte compare nel Catasto; ovvero quanti diversi proprietari vi avevano dei beni. I toponimi senza numero a seguire sono, ovviamente, quelli che compaiono solo una volta.

I luoghi con menzioni più numerose sono quelli più estesi o –come capita più spesso- quelli più fittamente parcellizzati, per il susseguirsi nei secoli –generazione dopo generazione- di suddivisioni ereditarie.

Non ci si stupisca del fatto che i nomi dei quattro casali capostipite di Agerola (Bomerano, Campora,Pianillo e San Lazzaro) compaiono una o poche volte: ai proprietari si chiedeva di essere quanto più precisi possibile nel definire l’ubicazione degli edifici e delle terre o selve posseduti, e dare semplicemente il casale di pertinenza era cosa troppo vaga, ammessi solo in caso di stretta prossimità al centro del casale e di mancanza di un microtoponimo specificativo.

Come ultime annotazioni esplicative all’elenco che segue  chiarisco che in grassetto ho evidenziato quei toponimi che mi risultano ancora in uso, lasciando invece in carattere normale quelli che potrebbero essere scomparsi; del che chiedo conferma o smentita ai lettori agerolesi meglio informati. Idem per i nomi cui segue un punto interrogativo; per i quali dubito che sia stato ben decifrata la grafia delle scritture catastali.

 

TOPONIMI DAL CATASTO ONCIARIO (1752)

 

Acqua Malosa (?)

Aquara (L’) 4

Arco 4

Argentera 2

Aria

Arminola 4

Basso 4

Belvedere 3

Bolvito 2

Bomerano 11

Botteghele (sopra le) 2

Botteghelle 2

Brancati  (oggi Casa Brancati)

Calcarella

Cambio

Campan(i)ello o Campanella 8

Campo

Campora 3

Canalone

Caucelle 14

Caneglia

Carbonara 20

Carbone 2

Cardito 5

Casa  Canpora (ossia Acampora) 22

Casa (de) Martino

Casa (de) Stefano 3

Casa Apuzzo

Casa Calandra 6

Casa Coccia 19

Casa Manso

Casa Manzo

Casa Naclerio 2

Casa Nova 13

Cassano 4

Cancella (?) 9

Cerriglio 4

Cisterna 2

Coccia

Capona 2

Corona 8

Corte (La) 2

Corte (Sopra Casa la)

Corvini 3

Cretelle

Crocella / Crocelle 3

Cuomi 2

Dentro Lama 3

Faccela 3

Faito 2

Falagnolo  3

Falagnoso

Femmina (La)

Fenile

Fiobana 4

Fioccola o Fioccolo 13

Fontana (Alla) 2

Fontana (Sopra la) 12

Fontana 8

Fontanella 2

Foresa della Volpe 5 (Fureco ‘a vorpa)

Francazza 5

Galli 4

Gemini o Iemmeni/ri 6

Imperato 2 (oggi Case Imperati)

Inserrata 11

Iovieno 19

Isca 6

Lama 3

Lama di Lone

Lama Oscura

Lamicella 2

Lavanara di Pianola (Pianillo?)

Luongo 11

Luongo Convito 4

Luongo Cuculo 2

Macerinella 12

Madonna delle Grazie 2

Madonna di Loreto

Mamasso 2

Mannarosa 5

Marrane

Meano di Fiobano

Menerielli

Miglino 3

Miscena 3

Molino (Sopra il) 3

Molino 3

Molino del Mastro 2

Monaco

Monte 4

Nocelle

Noceto 5

Ospedale/te (?) 3

Padre Jani

Palombelle 7

Pantaniello 3

Pantano 4

Passitielli 3

Pedata 4

Penise (Fiume / Fiume di) 7

Petra Lata 2

Petraro 4

Piani

Pianiello

Piano

Piano (Il)

Piazza (Sopra la)

Piazza (Sotto la) 7

Piazza (Vicino la) 5

Piazza 3

Pietra di S. Nicola 3

Pietra Piana 4

Pironti (Li)

Pisani 9

Zizzolo (?)

Ponte  9

Pontechito 5

Portolana 4

Pozzillo 3

Punta 8

Punta di S. Lazzaro 8

Radicosa

Ricciolo 4

S. Angiolo 2

S. Angiolo ad Apes 2

S. Maria 2

S. Cataldo 8

S. Cristoforo 2

S. Croce

S. Maria delle Grazie 6

S. Maria di Loreto 3

S. Martino (Sopra) 3

S. Martino (Sotto) 15

S. Martino Vecchio 3

S. Michele 5

S. Vincenzo (Sopra) 6

S. Vincenzo 8

Sala 3

Sarriani 2

Sberruto

Sceppata

Scialbi

Sette Pertose

Strada 7

Strada Fontana 5

Teglia/Tigia 9

Tuoro 10

Vallicchieri

Vascio 6

Villani (Li) 2

Zarro

 

Trattandosi –come si vede-  di una serie molto nutrita di toponimi (oltre 140), stavolta non provo nemmeno (troppo lungo e arduo sarebbe) a trattarli uno per uno in termini di ubicazione e di possibile origine e significato. D’altra parte, alcuni  di essi li trovate già trattati in precedenti miei articoli su questo blog e altri  sono analizzati nell’articolo “La toponomastica della parte centrale dei Monti Lattari” che pubblicai insieme a Domenico Camardo sul numero 30 (anno 2005, pagine 111-149) della Rassegna del Centro di Cultura e Storia Amalfitana. Inoltre, di molti toponimi del casale Bomerano (antica Memorandum) ha trattato domenica scorsa Franco Cuomo, la cui ricca relazione speriamo di pubblicare a fine ciclo, insieme a quelle che riguarderanno Pianillo, Campora e San Lazzaro. Queste altre tre passeggiate toponomastiche si terranno rispettivamente il 3, il 10 e il 24 agosto p.v., e saranno guidate nell’ordine da me (Aldo Cinque) da Antonio Acampora e da Antonio Avitabile.

Ad ogni modo, per non lasciare del tutto privo di commenti i sopraccitati toponimi settecenteschi, ecco quanto mi sento di poter dire su alcuni di essi:

 

Caucella/e (ex Caugella) , Brancati, Caniglia, Cuomi, Galli, Imperato, Iovieno (ex Jubeni),  Luongo, Pironti, Pisani,  Sarriani (de Sartiano), Scialli (Yscialla) e Villani, così come la serie dei toponimi che principiano col sostantivo Casa, nacquero dai cognomi delle famiglie che in quei luoghi stabilirono i loro caseggiati, come al solito circondati da orti e frutteti di loro proprietà. Molti di questi cognomi sono attestati ad Agerola fin dal Medio Evo.

 Arco: Si applica a una zona boscosa sita alla base del fianco Sud Est del Monte Catiello (uno dei Tre Pizzi del M. S. Angelo). Trovandosi a valle di piccole sorgenti quali Acqua Stefaniello e Sette Pertose (oggi stagionali, ma forse perenni o quasi nei secoli passati) e avendosi vicino il toponimo Cisterna, si può ipotizzare che l’arco in questione fosse quello di un antico acquedotto che portava acqua verso il centro di Bomerano.

 

Carbonara e Carbone sono trascrizioni italianizzate dei dialettali Gravunara e Gravone. Fermo restando la validità dell’ipotesi più immediata che li farebbe collegare all’attività della produzione di carbone, voglio affacciare anche quella di una derivazione dall’antichissima radice GRAV-RAV, legata a valloni rocciosi, fosse carsiche (di cui è ricca la località Gravonara) e simili. Nell’ambito dei Monti Lattari, possono farsi derivare dalla medesima radice anche i toponimi Grevone (alias Valle delle Ferriere, Revone e forse Ravello.

 

Casa Nova (o Casanova), da cui sorse anche l’identico cognome,  era il nome della parte alta di Furore. A quest’ultimo toponimo ho recentemente dedicato un articolo su questo blog (trattandolo unitamente all’agerolese Fureco ‘a volpa).

 

Faccella, che si situa a Campora, viene quasi certamente dal latino fauces e –come Foce di Sarno- indica una sorgente carsica; uno sbocco delle acque che circolano nella montagna.

 

Fiobana, che indica la parte alta del Penise, è oralmente detta Sciubana e viene da Fiumara/Fiumana e segnala la tipica sostituzione di F con Sc  che nel Napoletano abbiamo anche in Fiume che diventa Sciummo, Fiore che diventa Sciore e tanti altri.

 

Francazza (area ad orti e case sparse posta sul bordo orientale di Bomerano).  Qualcuno ha immaginato che derivi dal napoletano franchiata (“scampata a qualcosa”) e che tale aggettivo le fu dato dopo una antica pestilenza che avrebbe risparmiato gli abitanti di quella zona. Io penserei, piuttosto, a un nesso con il termine franchitia (così nelle fonti medievali locali; da pronunciarsi franchizia) che oggi usiamo nella forma franchigia. La motivazione potrebbe risiedere nel fatto che quella zona fu, -per un certo periodo e per ragioni tutte da ricercare- esentata dal pagamento di un qualche tributo o canone di locazione.

Mèano di Fiobana. Nella prima parte di questo toponimo riconosco –scritto in modo poco diverso- il sostantivo “mègano”, che ad Agerola significa  “voragine, inghiottitoio”. Il Megano più famoso si apre nella omonima località degli altipiani a  Est di M. Cervigliano. Esso dava accesso a un importante sistema carsico sotterraneo che sarebbe bene far esplorare, anche in vista di una sua possibile valorizzazione turistica. Ciò lo proposi anche agli amici del Gruppo Speleologico CAI Napoli circa quarant’anni fa, ma un ritardo organizzativo ci fu fatale: trovammo il megano inopinatamente otturato dai pastori, che così vollero evitare il pericolo che vi cadessero dentro le loro bestie.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Toponomastica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...