Sull’origine del toponimo Bomerano (Parte seconda)

Detto quanto sopra circa la possibilità che Bomerano sia un toponimo di derivazione prediale, voglio aggiungere che, nei toponimi,  il suffisso in –ano (ex –anum) non sempre sta a indicate una possesso proprietario. In certi casi, infatti, esso indica una pertinenza che è solo di tipo spaziale, geografico. Un esempio preso dai dintorni può essere quello di Praiano, che rimanda alla limitrofa  Praia (‘spiaggia’) e che  significa “della Praia”; dove il soggetto sottinteso è “il casale”, oppure “la zona”.

Assumendo che anche in Bomerano il suffisso sia pertinenziale e non possessivo, ci si deve chiedere quale fosse (al di là delle corruzioni subìte nei secoli) il nome o l’attributo ambientale a cui venne aggiunto  –anum.

Provare a rispondere considerando solo la forma scritta medievale  “Memoranum”, non  conduce – mi pare – a niente di convincente. Ma la forma Memoranum, per quanto antica, non è così vicina alla data d’origine del toponimo da lasciar credere che sia la forma intatta, incorrotta [7 .

In particolare, appare probabile che la forma Memoranum  contenga qualche  alterazione dovuta a quelli che misero per la prima volta per iscritto  il toponimo (sino ad allora tramandato solo a voce tra i villici) e  credettero bene di avvicinarlo al Neo -latino, magari mutandone anche il non compreso senso originario (una sorta di ipercorrettismo).

Nel nostro tentativo di risalire alle origini del toponimo Bomerano, è dunque il caso di considerare anche la forma orale ancora in uso. Essa suona Vùmməranə/ Bùmməranə  (ə = vocale indistinta; oscillazione B-V molto comune nel Napoletano) e potrebbe conservare molto della forma orale originaria-

In tale assunzione,  mi sento di proporre la sua derivazione dal sostantivo latino “bombyla”, a sua volta derivato dal greco “bòmbylos”, col significato di ‘vaso, orcio, anfora per conservare l’acqua’.

L’iter genetico immaginabile è il seguente:

 

(1) Bombyla >(2) Bombylanum  > (3) Bùmmelano >(4)  Mùmmelano  (e Memoranum dei colti) >(5)  Mùmmerano (c.s. fino al Seicento) > (6) Bomerano (forma scritta moderna )..

 

Circa il cambio della iniziale da B a M  e anche  circa la trasformazione in “mm” dell’originaria coppia “mb”, si noti che detti fenomeni si riscontrano anche nei  vocaboli napoletani  mommara, mummara e mummarella (rispettivamente  ‘grande orcio’, ‘anfora’ e ‘anforetta’, il tutto di terracotta). Fino ad alcuni decenni fa, gli acquafrescai di Napoli vendevano in anforette dette mummarelle, la sapida acqua minerale sgorgante da una sorgente alla base del Monte Echia (Collina di Pizzofalcone)).

 

L’ipotesi che il toponimo Bomerano venga dal latino bombyla,risulta più convincente di quelle che lo legavano ai personali  Memorius e Mamurra (vedi Parte prima) per  il fatto che essa è l’unica a dar ragione della doppia emme che abbiamo in seconda sillaba nella forma orale Vùmmerano.

 

Resta ovviamente da dire qualcosa circa il senso del toponimo; ovvero sul perché si fece riferimento alla mùmmara (o alle mùmmare) nel denominare il luogo.

Rispondere è cosa abbastanza ardua, per cui, premesso che  Mùmmerano significò più o meno “Il luogo delle mummare”, mi limito a citare quella che al momento mi sembra la spiegazione più probabile: la presenza in zona di una o più fornaci che –sfruttando l’ottima argilla rossa che si trova a pochi metri di profondità – producevano anfore e/o orci di terracotta [8.]

 

 

Note:

7 –Il toponimo in esame risale verosimilmente all’epoca romana o tardo-antica.

8 -Circa la presenza di simili impianti produttivi nell’Agerola romana, si veda M. Camera, Memorie storico diplomatiche dell’antica città e  Ducato di Amalfi (Salerno 1881, vol.  1,p. 4, che tra l’altro recita: “…siffatta congerie di vasi  fittili, scodelle patere e mattoni di terra cotta accumulati e sotterrati in uno stesso luogo ci fanno congetturare  che in età remota essi siano appartenuti a qualche fabbricante o venditore di vasellami”.

Diapositiva1

Informazioni su aldocinque

aldocinque@hotmail.it
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria, Toponomastica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...