Archivi categoria: Senza categoria

Sull’insolito modo di dire “un tale” nel dialetto agerolese.

Nel dialetto che si parla ad Agerola (micro variante del napoletano)  sopravvive  un sostantivo maschile gent(o) (pronunciato con vocale finale indistinta) che presenta significato diverso da quello del sostantivo femminile gent(e) . Quest’ultimo, è un nome collettivo che,  al di … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria, Voci del nostro dialetto | Contrassegnato , , | Lascia un commento

La  “transumanza” delle patate. The”transhumance” of potatoes.

(Scroll down for English version). E’ noto che nella pastorizia esistono due tipologie di transumanza: quella che vede pastori e  greggi compiere lunghi spostamenti da una regione climatica ad un’altra (ad esempio dall’Appennino abruzzese al tavoliere pugliese lungo il tratturo l’Aquila … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Il Sentiero degli Dei su L’Essenziale

A questo link de L’essenziale (n.20, del, 26 marzo 2022) vi è un bell’articolo, comparso a pagina intera sull’edizione cartacea, a firma di Natalino Russo, noto scrittore di viaggi e fotografo, che invita  a percorrere il nostro Sentiero degli Dei … Continua a leggere

Pubblicato in L'HANNO DESCRITTA COSI', Senza categoria, turismo | Lascia un commento

Compiti e spese dell’amministrazione comunale in epoca borbonica. Dati dal Catasto Onciario del 1752.

Il Catasto Onciario (o Catasto Carolino) fu il mezzo tramite il quale re Carlo III di Borbone, dopo aver rimesso nel 1737 i debiti fiscali di tutti i Comuni, provò a fare una riforma tributaria basata sul principio che i … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria, Storia locale | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Si fa presto a dire colle… Un oronimo dal doppio significato.

Nella toponomastica dei monti intorno ad Agerola (parte centrale dei Monti Lattari), ricorre abbastanza spesso il termine “colle”. Limitandosi ai toponimi che sono riportati sulle tavolette dell’IGM in scala 1:25.000, troviamo i seguenti casi:  Colle Carpeneto, Colle Ceppa, Colle dei … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria, Toponomastica | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Annura a Napoli, ancristo ad Agerola.

Il 1530 fu un anno drammatico per Pozzuoli, perché vi avvenne l’eruzione che creò ex novo il vulcano detto –non a caso- Monte Nuovo. Fortunatamente l’evento fu preannunciato da forti fenomeni precursori, tra cui molte scosse sismiche. In una perizia … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Perché non possiamo non dirci …parte della Costa d’Amalfi

Le ragioni storiche Chiedo umilmente scusa a  Benedetto Croce se ispiro al titolo di un suo celebre saggio [1] quello del presente mio articoletto, il quale vuol semplicemente illustrare l’antichità e il significato  della dizione “Costa d’Amalfi” e con ciò … Continua a leggere

Pubblicato in approfondimenti, L'HANNO DESCRITTA COSI', Senza categoria, Toponomastica | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

 Produttori, artigiani, commercianti  e professionisti agerolesi di fine Ottocento.

Con questa breve nota  segnalo ai lettori una pubblicazione di fine Ottocento nella quale si rinviene una descrizione commerciale di Agerola che, sebbene stringata, dà un efficace quadro di quali attività contribuivano maggiormente all’economia locale dell’epoca. Ma son sicuro che, … Continua a leggere

Pubblicato in approfondimenti, L'HANNO DESCRITTA COSI', Senza categoria, Storia locale, Tradizioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Su Pietro de Stefano, autore della più antica guida della Napoli Sacra

The most ancient guidebook illustrating churches, monasteries  and religious institutions of Naples (Italy)  was printed in 1560 with the title Descrittione dei luoghi sacri della città di Napoli, per (i.e. by) Pietro de Stefano napolitano.  As some modern scholars speculated that “ Pietro de Stefano” is just a pseudonym adopted by an  unknown  author who did not want to reveal himself, in this article I  report some bibliographic informations demonstrating that the author of owner of various fiefdoms in the Kingdom of Naples. After that, the article presents various hints (one of which of heraldic type) suggesting that Pietro (who lived and was born in Naples) had his ancestors in Agerola, where the de Stefano family exist since the 13th century (see the article Antiche famiglia agerolesi: i de Stefano). Continua a leggere

Pubblicato in Cognomi agerolesi, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Le faggete dei Monti Lattari non bastarono ai carpentieri navali dell’antica Amalfi.

  Intorno al 1985, quando scarpinai a lungo sui monti Picentini per ricostruirne l’evoluzione tettonica e geomorfologica, perlustrai anche, insieme alla compianta collega Paola Romano, l’articolato versante nord del Monte Polveracchio (1790 m s.l.m.), grosso massiccio calcareo che si allunga … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria, Storia locale, Toponomastica | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento